Torino, Sirmione, Idro e Udine: non c’è sosta per gli azzurri CYLaser TriSchio


Altro week end di gare nella fitta agenda dei triatleti CYLaser TriSchio impegnati su campi gara non solo della triplice ma anche in gare singole di MTB, nuoto e corsa.

Al Triathlon Sprint MTB Acqua & Terradi Alice Superiore (TO) Paolo Maltauro pesca il 13°assoluto e 4° di cat. S3 in 1:16:11 con una ottima performance: Paolo, alla prima stagione da triatleta, continua il suo percorso di crescita nella disciplina mettendo a curriculum un numero importante di gare per aumentare il proprio bagaglio di esperienza.

All’ Oakley TriO di Sirmione, come sempre ben organizzata e che unisce “storia scaligera, il borgo medioevale, il lago, i paesaggi naturali” presenti Marco Salbego (189° in 2:13:55


), Giorgio Converti (537° in 2:29:28) e Luigi Bertolazzi (718° in 2:52:28) .

Simone Stella costretto al ritiro causa un infortunio che lo sta assillando da inizio stagione. Forza Simo, tieni duro!

Triathlon Sprint Città di Udine “Insieme a Gianluca”
 a Udine spicca la prestazione di Sandra De Luca che va a podio di categoria  (13° assoluta e 2° si cat. M1 1:21:10).

Tra gli uomini risultato di rilievo per Giulio Tamaro, 16° assoluto e 7° di cat. S1 in 1:08:44
Mentre Massimo Carraro (134° assoluto e 14° di cat. S4 in 1:26:58) inizia a prender confidenza con la disciplina (di professione è coreografo di pattinaggio ed è stato un pattinatore professionista)
Intoppo per Eros Lobia, che viene squalificato erroneamente, probabilmente per un errore da parte dei giudici nel trascrivere il n° di pettorale errato.

All’ Idroman (Medio e Olimpico) 
 (Idro BS) 

inaspettata e altrettanto entusiasmante 
3°piazza (nella versione Medio) conquistata da Denise Rigo, in 7:04:27. 
Uscita dal nuoto non benissimo, recupera alla grandissima e fa leva sul suo punto di forza, la frazione bike, piazzando il secondo tempo e risalendo fino al terzo posto assoluto per poi fare una discreta frazione run e mantenere il 3 gradino del podio. Complimenti per tenacia e determinazione! “Dicono che il nuoto non sia cosi’ fondamentale – commenta Denise – in gare lunghe e dure ma il mio gap dovuto a paure e poca finita’ con l’acqua e’ tanto. Ci ho messo il cuore, la testa e le gambe nonostante non ci sia la forma. Spronata in gara da Luca che ad ogni passaggio di corsa mi incitava a tenere duro. 3’ posto assoluto a Idroman ( il triathlon medio terribile, temuto, dell’inferno con i suoi 2000 di nuoto, 3000 mt di dislivello in 85km di bici e 20 km con 100 dsl di corsa).  Felice per avere resistito alla tentazione del ritiro che ad ogni minuto si presentava nella mia testa”

Sempre all’Idroman (medio) trova il podio di categoria anche Diego Santini (45°assoluto e 2° di cat. M4 in 6:34:29) che a caldo dice: “Bellissima e durissima gara il mezzo Ironman di Idro. Esordire come prima gara stagionale con un mezzo e con la maglia Trischio è stato fantastico. Percorso in bici durissimo con quasi 3000 + ma il paesaggio è stupendo. La parte podistica fatta a 30 gradi ha fatto la differenza. L’importante era concluderla. Poi , ciliegina sulla torta anche il 2′ posto M4”

Nella versione Olimpico, positivo Luca Zini 57° assoluto e 5° di cat. M3 in 3:15:10, mentre peccato per la squalifica di Giovanni Bertolaso mentre occupava la 7° pos. assoluta per una svista durante il percorso run: un’indicazione non ben visibile è stata “fatale” per Giovanni.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *