Italiani Sprint Assoluti, Mix Relay ed Elbaman per la TriSchio


E’ stato un weekend di Triathlon a Lignano Pineta dove si sono svolti i Campionati Italiani di Triathlon Sprint Assoluti, Mix Relay (staffetta 2+2 futura specialità olimpica) e squadre con la Coppa Crono.
Il via sabato mattina con gli assoluti donne per continuare nel primo pomeriggio con gli assoluti uomini: 220 donne e 850 uomini da tutta Italia allo start di questa che è una gara veloce con la cornice di condizioni meteo favorevoli. Un plauso va riconosciuto all’organizzazione della gara. 

Erano 9 a comporre la ciurma Trischio con Sandra De Luca unica donna per gli azzurri; proprio Sandra chiudse 106° in 1:15:07

In campo maschile nutrita la presenza della TriSchio: 

    • 135° Roberto Fracca in 1:00:13
    • 162°Francesco Blandina in 1:00:58
    • 176°Davide Sossella in 1:01:41
    • 254° Diego Zannoni in 1:04:06
    • 400°Alessandro Rossi in 1:07:39
    • 455° Mattia Dalla Vecchia in 1:09:10
    • 502° Simone Toniolo in 1:10:37
    • 594° Gabriele Filippo Pegoraro in 1:13:15
    •  

La domenica è stata dedicata alle squadre: alla mattina la staffetta 2+2, a seguire la Coppa Crono.

La formula prevede minimo 3 e max 5 atleti della stessa squadra si sfidano, mettendo in campo il tutto per tutto, soprattutto il divertimento e lo spirito di squadra.

16 atleti TriSchio al via, suddivisi in 4 squadre. 

  • 21°CY LASER TRI SCHIO B in 01:01:04
    RETIS NICOLA
    SOSSELLA DAVIDE
    BLANDINA FRANCESCO
    FRACCA ROBERTO
  • 24° CY LASER TRI SCHIO C in 01:02:37
    BORTOLASO GIOVANNI
    ZANNONI DIEGO
    STELLA SIMONE
    MIONI GIOVANNI
  • 92° CY LASER TRI SCHIO A in 01:10:41
    MALTAURO PAOLO
    CAMPANA FEDERICO
    DALLA VECCHIA MATTIA
    LOBBIA EROS 
    SIMONE TONIOLO 
  • 100° CY LASER TRI SCHIO D IN 01:11:44
    ROSSI STEFANO
    ROSSI ALESSANDRO
    ROSSI ANDREA
    CALGARO MARCO

Elbaman 73 Campo nell’Elba LI · Triathlon

Nel giorno della staffetta, all’Isola d’Elba Alessandro Orsato ha affrontato l’Elbaman nella versione half distance (1.9 km di nuoto, 90 km di bici, 21.1 di corsa). Meteo perfetto e organizzazione meticolosa, Orsato ha svolto una frazione swim molto buona ma ha sofferto bike e run. Nonostante i crampi a polpacci e bicipiti femorali, il triatleta arriva a traguardo (282° e 41°S4 in 6:43:51) con la tipica determinazione TriSchio. Il suo comment0: “Arrivato, cotto stracotto e mangiato, ma arrivato. Ben 40 minuti sopra a quanto mi ero prefissato, tutti regalati in corsa!  .. Ma ci sta, si impara sempre, il triathlon è anche questo. NEVER GIVE UP!!” 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *