Il filo azzurro CYLaser Trischio da Roma a Maui


 

Nell’ultimo week end di Ottobre un filo azzurro ha legato Roma a Maui alle Hawaii. A tenere capo e coda da una parte all’altra sono stati Maria Luisa Toniato, impegnata nel Triathlon Internazionale di Roma, e Giulio Tamaro nella fantastica edizione hawaiana del Mondiale XTerra.

Nella gara capitolina su distanza 70.3 Marialuisa Toniato (che chiude 13ma) compie l’upgrade e lo racconta lei stessa: “Lascio la categoria M2 con un’ultima gara in cui mi sono proprio divertita, non mi interessava il cronometro, del resto nel mio caso già fare sport è una festa. Era un test per decidere se tentare la distanza regina ovviamente opportunamente preparata…
Test superato! Tutto è andato nel migliore dei modi: imprevisti gestiti con calma e serenità, alimentazione e idratazione ottimale, nessun cedimento fisico, tutto gestito senza avvicinarmi al limite che per me vuol dire rischio infortuni… e allora continuiamo a costruire, molto lavoro da fare ma con la dovuta pazienza e rispetto dei tempi, ho fiducia di riuscirci 
e ora posso dirlo: I still have a dream…Stay tuned…”

Dall’altra parte del globo, nel frattempo, la scena più bella di tutto il Mondiale Xterra è la chiusura di Giulio con il Tricolore sulle spalle. Anche qui abbiamo il racconto in prima persona: “Le condizioni caldo-umide delle Hawaii hanno reso il percorso che è già di per sé impegnativo ancora più duro. Frazione di nuoto con un’onda lunga gestita bene e senza forzare; il percorso di bici era molto scivoloso a causa della pioggia caduta un’ora prima della partenza ma sono riuscito a risalire molte posizioni, arrivando ai piedi della top 5 di categoria. Frazione di corsa in cui ho dovuto fare i conti con il caldo e la disidratazione, sono riuscito a gestire i crampi alle gambe e allo stomaco, finendo come primo italiano amatore assoluto e in settima posizione di categoria.”

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *