Fine Estate sul Campo gara per la TriSchio


Un fine agosto-inizio settembre in pieno fermento per la TriSchio presente in moltissimi campi gara tra Italia e Austria.

Proprio dall’Austria cominciamo con l’ IRONMAN 70.3 a Zell Am See – Kaprun

Una gara selettiva con 2500 partenti e 2074 arrivi;  4 gli alfieri Trischio, che ben figurano in una gara impegnativa;

  • Andrea Lekeuche, 432° assoluto in 05:16:27
  • Luca Lobba, 459° assoluto in 05:18:08
  • Simone Stella, 443° assoluto in 05:17:18
  • Simone Toniolo, ritirato nella frazione run (sarà per la prossima).
Dall’Austria a Livigno per l’Icon Livigno  Xtreme Triathlon. 

I triathleti hanno affrontanto la frazione di nuoto di 3,8 km nelle acque del Lago del Gallo a Livigno, quella di ciclismo di 195 Km con 5000m di dislivello, e infine 42,2 km di corsa dalla località Trepalle per concludere ai 3.000 metri di Carosello 3000.

Fantastico Giovanni Bortolaso che porta a temine in maniera magistrale una gara chiudendo 4° S3 in 15:14:21 e 9° assoluto con piazzamento davvero di alto profilo.

Sempre a Livigno di scena The Giant Livigno Stelvio Triathlon.

THE GIANT si è disputato sulla distanza di 1200m di nuoto, 98Km (2800D+) bici e 20 Km di corsa (9km di raccordo piacevolmente ondulati + 2 Laps di 5,5 km completamente pianeggianti). 

Per la TriSchio presente Diego Santini che chiude 2°M4 in 5:49:15 e a fine gara racconta: “Era la mia sfida del 2019 e così è stata. Durissima, con temperatura del lago di Livigno sui 14 gradi, il percorso bike anche se modificato causa frana sullo Stelvio, prevedeva doppia salita del passo Foscagno e percorso run bellissimo misto trail/asfalto in pista ciclabile ed arrivo sulla nuovissima pista di atletica di Livigno. Contentissimo di aver visitato una bellissima località a 1800 mt slm, piena  zeppa di impianti sportivi e piste ciclabili. Ciliegina sulla torta, 2′ classificato M4.”

Al Triweek Lavarone 4 i porta colori azzurri in un week end di gare di livello: sabato l’olimpico mentre domenica il cross valido come campionato italiano.

Nonostante il tempo non è stato clemente (tanto che durante la frazione bike si è scatenato un temporalone) buone le prestazioni di tutti i nostri: 

  • Diego Tollardo 82° 15°M2 in 3:18:16
  • Carlo Folletto 108° 21° M2 in 3:37:41
  • Stefano Ruaro 109° 10° M4 in 3:37:41
  • Serenella Giusti ritirato

Stessa cornice per il Cross Country MTB a Lavarone: in una giornata soleggiata e con temperature piacevoli, piovono podi alla domenica,

Oro di categoria per Tamaro, prossimo alla trasferta hawaiana per il mondiale Xterra, Vezzaro e il mai domo De Rossi mettono in saccoccia due argenti.

Risultati:

  • Giulio Tamaro 21° 1°S1 in 2:13:03
  • Paolo Maltauro 55°  7°S3 in 2:27:05
  • Denis Vezzaro 62° 2°M4 in 2:31:15
  • Gianni Sartori 89° 8°M3 in 2:38:21
  • Guido Gonzo 141° 13°M4 in 3:08:02
  • Valter De Rossi 162° 2°M7 in 3:42:16

Infine al 20° Triathlon di Grado – Olimpico no-draft – Gold rank, gara calda ed afosa con i 36° esterni ei 26 ° del mare,  7 i triatleti della scledense presenti.

In campo femminile:

  • Denise Rigo 40° 7°M2 in 2:43:15
  • Marialuisa Toniato 91° 23°M2 in 3:28:31

In campo maschile Ottima la prestazione di Davide Sossella , 25° assoluto e  3° di categoria S4 in 2:11:24.

Buone le prestazioni degli altri:

  • Diego Zannoni 43° 7°S4 in 2:16:29
  • Luca Zini 210° 35°M3 in 2:35:25
  • Maurizio Ammirata 251°56°M2 in 2:38:29
  • Andrea Giarolo 267° 51°M1 in 2:40:45
  • Olivier Angot 338° 68°M1 in 2:48:02


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *