A Nizza l’Ironman Rizzato, all’Ecorace di Iseo Toniato, Fracca e Blandina


La notizia del giorno è un’ottima notizia: Marco Edoardo Rizzato è ufficialmente un IRONMAN. All’ “Ironman Nice” del 30 giugno, infatti, il triatleta azzurro completa una gara da coefficiente difficoltà elevatissimo. 

Partendo dall’assunto che già di per se un Ironman richiede energie fisiche e mentali straordinarie, l’ondata di calore che ha colpito anche la Francia ha costretto l’organizzazione ad accorciare la frazione bike di quasi 30 km e la frazione run di 12 km in via precauzionale. Per cui gara già ostica per il tracciato bike impegnativo  un frazione run sulla promenade (senza ombra) si è aggiunto pure il caldo.

Il nostro neo Ironman azzurro completa in 12 ore 47 min 37 sec ma crono ha relativa importanza quando si conclude una gara con queste caratteristiche per cui rimane la grande soddisfazione di Marco e l’orgoglio di tutto il gruppo. 


All’Ecorace Triathlon Olimpico di Iseo Franciacorta (BS) in scena la gara valida per l’assegnazione del Titolo Italiano di Triathlon Olimpico (Distanza 1,5 km nuoto – 42 km bici – 10 km corsa).

Anche nel bresciano un clima rovente che ha messo a dura prova la tempra di tutti i triatleti presenti. Impavidi i TriSchio: Marialuisa “Cuore Grande” Toniato trova il 111° assoluto e 21° di cat. M2 in 4:13:26, sul versante maschile Roberto Fracca 31° assoluto e 5°di cat. S3 in 2:25:34 mentre Francesco Blandina 68° assoluto e 9° di cat. M1 in 2:32:50. 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *